Old Movies

Rams: storia di due fratelli e otto pecore

Rams: storia di due fratelli e otto pecore My rating: 4 out of 5

A dispetto della forte componente ovina, Rams (2015) non è esattamente un film per quadrupedi. Mi riferisco anche a te che trascorri allegramente gli intervalli dei film gattonando in compagnie di dubbio gusto: poinondirechenontel’avevamodetto. D’altra parte i critici parlano chiaro: Rams parla di un gregge, ma non è per tutto il gregge, e stai pur certo che quel branco di rugosi occhialuti sa bene il fatto suo. Perché su questo film non si può fare sesso da quadrupedi, caro il mio gattonatore. Su questo film si deve fare sesso importante*. Limpido e schietto come una rastrelliera per veri uomini, di contro muove passi un po’ lenti. Ma come abbiamo appena detto, a tutto c’è un rimedio.

Due fratelli, Gummi e Kiddi, non si parlano da quarant’anni. Vivono di pecore e per le pecore. Quando si abita in una landa deserta in compagnia di sole pecore, del resto, le attività ricreative scarseggiano un tantino. O forse il passare degli anni in questa precisa condizione eleva le pecore a qualcosa di più che semplici pecore, chi può dirlo. In ogni caso, quando un’epidemia colpisce le greggi c’è ben poco da fare. Gli si deve sparare. Qualcuno, però, troverà un modo per non farlo.

rams

La regia di Grimur Hákonarson anima una dimensione che, diversamente da Fratello Gattonatore, non fa uso di ammennicoli sospetti. Dal canto suo il figlio di Hákonar (oh, lasciatemi godere della costruzione medievale dei cognomi islandesi!), autore stesso della storia dei due fratelli, non approfondisce niente, pare. E prima, dopo o durante la visione ci si potrebbe accorgere, in effetti, che niente avrebbe meritato un vero approfondimento. Potrebbe capitare di accorgersi che i tanto bramati approfondimenti non fossero parte del piano, ecco. E che questo piano fosse, in fin dei conti, molto ben concepito.

*Quel tipo di sesso che fa entrare due persone in un ambito di comunicazione superiore mettendo in secondo piano trivialità come lingerie, Valeria Marini, che giorno era oggi e il motivo per cui eri tanto arrabbiato.

Ps: Quei buontemponi di islandesi hanno inserito nei credits anche le pecore.

Article written by:

Chiara Leoni

Germoglio appena ventisettenne, vive infestando riviste, siti internet e cartelloni pubblicitari. Naturalmente propensa a turbare la quiete pubblica in modo sempre più variegato, oltre a posare come modella scrive articoli, disegna e, a discapito di innumerevoli marinai dispersi, canta.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi