Serie TV

Il Trono di Spade 7×04: sfrigola epicità nell’aria

Il Trono di Spade 7×04: sfrigola epicità nell’aria My rating: 4.5 out of 5

Orbene. Un saluto molto caloroso (#simpatia) a tutti i malati mentali che seguono le recensioni del MacGuffin di questa settima stagione de Il Trono di Spade. Sbrighiamo i convenevoli alla veloce che c’è da parlare di roba succulenta.

Per chi si fosse perso le scorse recensioni (male, una pagaiata), ecco qua i link per recuperarle di slancio.

Tutti gli altri con me, perché da adesso in poi

SEGUIRANNO SPOILERZ DE IL TRONO DI SPADE PANTAGRUELICI, SIETE AVVERTITI.

il trono di spade 7x04 jamie

A milli a milli a milli a milli a milli.

Eccoci. Bravi che avete attraversato lo specchio con me. E quindi dove siamo? Sull’Altopiano, poco dopo la battaglia per la conquista di Alto Giardino mandata avanti veloce con il telecomando. Jaime e Bronn hanno giusto razziato il razziabile che Sacco di Roma levati proprio e, non contenti, decidono di imitare i Lanzichenecchi e portar via tutto il possibile anche ai contadini. Tattiche per farsi voler bene dai sudditi 2.0. Ma Bronn vuole un castello. Caro pragmatico Bronn, c’hai pure ragione, Jaime ti paga ma capisci anche tu che potresti finire con il culo per terra e quella borsetta d’oro conta come una scorreggia nel vento.

https://i2.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_132438.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

Caccia il soldo che ho da fare la quinta stagione di Sherlock.

Ma l’oro, quello nel carretto, serve a Cersei per ripagare Fagin/Mycroft/l’usuraio della Banca di Ferro. Che al pensiero di avere un debito estinto in una botta sola si sta leccando pure le dita dei piedi. E quindi se la gioca più o meno così: ma non è che volete qualche altro prestituccio già che ci siamo? E Cersei giustamente accetta l’offerta. Servono uomini, mercenari per la precisione, e i più affidabili sulla piazza sono quelli della Compagnia Dorata. Ora, questo gruppo di tagliagole prezzolati l’avevamo già annusato quando Davos aveva suggerito a Stannis di assumerli per prendersi il trono. Ma Stannis era ottuso come una capra del Gennargentu e preferiva mettere al mondo pseudo-aborti ombra che pagare dei mercenari. Infatti è finita bene. Comunque, infileranno mica dei Targaryen bastardi nella mischia? La Compagnia Dorata era infatti stata fondata da un certo Aegor Rivers per aiutare la ribellione dei Blackfyre (altri Targaryen bastardi, appunto) molto tempo fa. Dubito che ne possano tirare fuori altri visto che le puntate sono poche, però sarebbe un input in più da dare ai mercenari per voler sgozzare Dany. Vedremo.

https://i0.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_135812.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

“Ora uso la tua stessa frase di qualche stagione fa così ti faccio cagare un po’ in mano pure io”. (“Chaos is a ladder” l’aveva detto Baelish).

Intanto passiamo alla fiera delle facce creepy di Brandon Stark. Baelish ancora non ha svelato i suoi piani (o forse è solo in attesa, perché nemmeno lui sa bene cosa vuole fare), perciò decide di fare un regalo altrettanto creepy al neo Stephen Hawking: il pugnale presumibilmente di Jaime/Cersei usato per tentare di aprire un sorriso nella gola di Bran durante la prima stagione. Lui è felice come quando a dodici anni mi regalavano un maglione a Natale. Ma ci pensa Meera ad aggiungere imbarazzo al tutto. Lei vorrebbe palesemente oliargli le rotelle mentre lui è il classico che risponde “grazie” quando si sente dire “ti amo”. Però è comprensibile, è come se avesse il cervello connesso a internet 24/7, provateci voi.

https://i2.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/game-of-thrones-season-7-episode-4-arya-returns.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

E poi arriva lei. Finalmente, dopo secoli di peregrinazioni ecco Arya Stark ritornare a Grande Inverno. Mi chiedo se il siparietto da avanspettacolo con le due guardie l’abbia fatto anche Bran, oppure lui essendo storpio aveva già il parcheggio prenotato sotto le mura e non gli hanno rotto le balle. Sta di fatto che ci becchiamo un altro momento felicità con Ninjarya che abbraccia Sansa. Due volte. Il Trono di Spade dice basta Stark morti, vi prego, che sia così.

https://i0.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_145341.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

C’è di buono che Bran inizia ad insinuare il dubbio in Sansa che quella lista non sia proprio una cazzatina, anche perché si avverte quanto un momento che sulla carta dovrebbe essere così emozionante viene sporcato dalle vite stesse dei tre Stark rimasti: troppo spezzate per potersi godere appieno questo scampolo di felicità. Almeno Rain Man regala ad Arya il pugnale. Estranei, tremate.

https://i0.wp.com/talkyseries.it/wp-content/uploads/sites/6/2017/08/Game-of-Thrones-7x04-Dany-e1501703066888.jpg?resize=1264%2C635

“E quindi ce l’aveva gross… ah già, scusa”.

A Roccia del Drago invece ci sono i pettegolezzi della notte precedente (precedente? Il tempo è relativo) tra Missandei e Daenerys. Pettegolezzi… ridotti, per forza di cose. Ma la cara ex schiava sembra comunque aver gradito le sette lingue parlate da Verme Grigio.

https://i0.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_154659.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

Però non c’è tempo perché Jon Guida Turistica Snow deve far vedere le Grotte di Lascaux alla regina. Ecco quindi i Figli della Foresta con i Primi Uomini uniti per battere gli Estranei. “Ok, accetto” dice Dany. “Figata! Passare la notte a scarabocchiare cazzate sulla roccia allora è servito!” pensa Jon. Ma c’è sempre questo piccolo particolare, come un anello di fidanzamento in bella vista quando lui o lei non ha detto subito sì: BENDTHEKNEE. Che, voglio dire, Jon potrebbe inginocchiarsi come ha fatto con Ygritte, e Dany partirebbe con lui in un secondo. Garantito.

https://i2.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_154911.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

“Mo’ m’avete cacato er cazzo”.

La strana coppia Tyrion/Varys informa della riuscita campagna acquisti delle terre di Westeros. Dany giustamente ha i draghi che le girano e dà una sacrosanta tirata di orecchie al nano. Tyrion, svegliati, cazzo. Per fortuna che Jon è saggio (dai, ormai ha dimostrato di sapere qualcosa, no?). Io aspetto solo il momento in cui Rhaegal gli andrà a leccare la mano. Deve succedere.

Ma let’s get back to Grande Inverno perché il salumiere deve cominciare ad affettarci chili di epicità. Lo scontro Arya-Brienne è splendido. E quanto mancavano questi uno contro uno che tanto ci avevano fatto urlare in passato. Questo è soft, ma cazzo che figata. Sansa inizia ad avere un po’ il timore che la sorella non sia più così innocente, e pure Baelish sente i testicoli che corrono a nascondersi in gola. Ora, solo a voi questo è sembrato un preludio di un possibile Arya vs. Montagna? Le basi erano le stesse e, in più, la piccola ninja ha anche un pugnale in acciaio di Valyria che, mi bruciasse ora R’hllor, sono sicuro sarà efficace sulla zombificazione del fu Gregor Clegane. Se faranno davvero questo scontro urlerò di gioia.

https://i2.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_160719.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

I think she has a good heart.

“A good heart”. I’ve noticed you staring at her good heart.

Io qua lo dico e lo confermo: Jon, Dany, baciatevi, sposatevi, fate i figli più belli del mondo. Chissenefrega se siete zia e cugino, sticazzi. I Targaryen hanno copulato per molto meno. Theon intanto rimedia le solite figure di palta. Io però un bel cazzottone dietro le orecchie gliel’avrei rifilato, inutile ammasso di protuberanze mancanti.

Aspettate però che il salumiere de Il Trono di Spade è pronto alla grigliata di epicità. Perché i Dothraki hanno usato tutti la Metropolvere ed eccoli galoppare di gran carriera contro i Lannister. (Il cash è però già al sicuro ad Approdo, Bronn ha montato un motore Ferrari sotto il carretto). E… beh, le precedenti battaglie non viste sono valse la pena. Lo scontro è splendido finché non appare Dany in groppa a Drogon, poi diventa epica fantasy: basta sentire “Dracarys” e siamo già in brodo di giuggiole. Finalmente un drago che sfiamma su eserciti impotenti cuocendo corpi che manco al Quattro luglio in Kentucky.

https://i0.wp.com/cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/9003661/drogon_toast.png?resize=1101%2C635&ssl=1

LA PERFEZIONE.

Vediamo la giusta impotenza delle truppe sia al metodo di combattimento Dothraki, sia a Dany, vera regina guerriera che non si nasconde sull’isoletta ad aspettare che tutto sia finito.

https://i1.wp.com/img.washingtonpost.com/news/act-four/wp-content/uploads/sites/25/2017/08/Macall-B.-Polay-HBO-Photo-3.jpg?resize=952%2C635&ssl=1

Il problema grosso è che qui si parteggia per entrambi: Bronn e Jaime non possono morire così, ma nemmeno Drogon. Io ero convinto che il ser delle Acque Nere ci avrebbe salutato, eppure Benioff e Weiss hanno ancora momenti di sollievo comico in serbo per lui. Intanto questa battaglia è servita a Dany per conoscere l’esistenza delle balestre giganti di Qyburn Mengele: una volta ti feriscono (senza ammazzarti per fortuna), ma alla prossima no, ci si prepara e col cavolo cappuccio che ti rifai colpire. Speriamo solo che Jaime non faccia la fine del Barbarossa, ma dubito che Dany lasci morire un prigioniero così prezioso. Staremo a vedere. Simpatia Tarly invece? Sta bene o lo possiamo togliere dall’affumicatore?

https://i1.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_170121.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

Ultima considerazione su Tyrion, perché questa puntata deve rappresentare un punto di svolta per il personaggio. Ormai è ovvio: anche se inconsciamente, il nano non si è staccato del tutto dal suo popolo. Comprensibile, l’hanno sempre trattato come uno scherzo della natura, ma restano comunque la sua gente, e vederli cotti a puntino fa comunque male. Figuriamoci se pure Jaime è nella mischia. Quindi forse la sua disastrosa strategia era dettata anche da un attaccamento ai Lannister che non pensava più di avere. Tyrion è a un bivio: resterà fedelissimo a Dany o troverà un modo per bilanciare queste due anime? Alla nostra scimmia l’ardua sentenza.

Bene, direi che anche a sto giro abbiamo dato. Voi non allontanatevi troppo che martedì prossimo siamo sempre qua con le nostre recensioni de Il Trono di Spade: l’inverno è oscuro e pieno di debiti pagati. Più o meno.

https://i1.wp.com/edge.alluremedia.com.au/m/g/2017/08/2017-08-07_145136.jpg?resize=1128%2C635&ssl=1

They see me rollin’, they hatin’.

P.s. se siete amanti de Il Trono di Spade trovate l’articolo anche sulla pagina dei nostri amici di Giornale7. Fateci un salto!

P.p.s. già che ci siete date pure un’occhiata su Game of Thrones ITALIALe cronache del ghiaccio e del fuocoCasa Stark – L’inverno sta arrivando.

Article written by:

Edoardo Ferrarese

Folgorato sul Viale del Tramonto da Charles Foster Kane. Bene, ora che vi ho fatto vedere quanto ne so di cinema e vi starò già sulle balle, passiamo alle cagate: classe 1992, fagocito libri da quando sono nato. Con i film il feeling è più recente, ma non posso farne a meno, un po' come con la birra. Scrivere è l'unica cosa che so e amo fare. (Beh, poteva andare peggio. Poteva piovere).

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi