Serie TV

Westworld 1×03 – La ribellione in sordina

Westworld 1×03 – La ribellione in sordina My rating: 4.5 out of 5

E siamo arrivati alla terza. Con le solite polemiche del caso, dato che, parafrasando con una certa libertà qualcuno, tutti gli episodi dopo il primo sono i più difficili nella carriera di uno sceneggiatore. Non è che mi sia uscita benissimo. Vabbé, avete capito il senso: mantenere alta l’attenzione. Jonathan Nolan con Westworld ci sta riuscendo egregiamente. Ed è inutile che alziate il ditino supponente: non è che tutte le puntate di una serie devono essere come una qualsiasi de Le regole del delitto perfetto, cioè con sette omicidi, dodici scopate e quattordici colpi di scena.

Westworld è una serie che deve giustamente prendersi il suo tempo, per mettere in ordine le caselle di un mosaico che diventa sempre più variegato, che aggiunge piccoli scampoli di verità ad un mondo così nebuloso e maledettamente intrigante.

Ah, dimenticavo, le recensioni delle puntate precedenti le trovate qui e qui.

Ora tocca vedere cos’è successo in questo terzo episodio, quindi spoilerz alert!

westworld 1x03 teddy

Cominciamo con la mia supposizione principale: secondo me l’uomo in nero di Ed Harris è un robot. La butto lì. O comunque ha qualche concessione papale dai boss di Westworld. Perché quando William, l’hacker di House of Cards, viene colpito, un segno della pallottola comunque resta, mentre a Eddino sembrava che gli host sparassero a salve. Quindi o la sua ossessiva ricerca per il secondo livello è un test sui robot fatto da Ford e compagnia cantante, oppure ha attivato i trucchi alla GTA e a breve lo vediamo sparare raggi laser dagli occhi. Oppure c’è dell’altro eh, vorrei sinceramente essere stupito.

E Bernard continua a confermarsi uno dei miei personaggi preferiti. Il suo rapporto con Dolores è una bellissima rappresentazione di tutti i sogni fantascientifici letterari e cinematografici. L’uomo che insegna alla macchina ed allo stesso tempo vuole imparare qualcosa da lei, cercando un modo per umanizzare al limite massimo qualcosa che di umano ha solo le sembianze.

Il libro di Carroll (non quella porcata uscita nelle sale), i racconti sul suo passato e sul profondo trauma vissuto, riescono in qualche modo ad intaccare la glaciale programmazione di Dolores, avvicinando sempre più il momento della presa di coscienza della ragazza.

Ma qual è lo scopo di Bernard? Sfogarsi e cercare ogni maniera possibile per elaborare il lutto? O vuole vedere a cosa le sue conversazioni possono portare? Magari senza nemmeno curarsi troppo delle conseguenze.

westworld the stray

Ford però lo ribadisce: bisogna ricordarsi che alla fine sono solo macchine, non hanno “vita”. Questo è l’errore che ha compiuto Arnold, nuova figura misteriosa che aleggerà parecchio sopra Westworld. Che sia lui ad aver dato inizio alla “ribellione” degli host rimanendone anche vittima? Forse è stata proprio una sua stringa di codice ben nascosta a far maturare questo germe, che piano piano infetterà tutti i robot senza dare più loro via di scampo. Prima o poi dovranno scegliere una delle due pillole.

Perché i ricordi iniziano lentamente a riaffiorare, come schiaffi dal passato che la loro artificialità non riesce a processare, proprio per la sua natura intrinseca. Le vecchie storie si accavallano mandandoli in confusione, tra una direttiva preimpostata e delle emozioni sempre più autentiche, sempre più pericolose.

westworld 1x03

Tutti sembrano nascondere qualcosa, tutti sembrano sapere più di quanto lasciano intendere. A parte gli ospiti di Westworld, loro vogliono solo ammazzare e trombare. E la menzione speciale va sempre al caro Teddy, che muore pure questa puntata, ben due volte! Marsden non mi è mai piaciuto più di così. Certo che se chiami un personaggio Teddy ci credo che poi lo vuoi ammazzare brutalmente. Ma c’è un però. Che già di per sé è una frase pessima, vabbé. Dicevo, come mai le pallottole di Teddy non fanno niente ai banditi folli di Wyatt? Era scritto che morisse senza nemmeno avere la possibilità di difendersi? Oppure c’è dell’altro sotto e questo Wyatt giocherà un ruolo fondamentale d’ora in poi?

westworld 1x03

E poi il tocco di genio finale. Il Thor meno famoso che con la frigida scienziatella va a recuperare un robot che si era perso. Robot con la passione per le costellazioni presa chissà dove e come. O da chi. Arnold? Ford? Bernard? Il pagliaccio Baraldi? Fatto sta che tutti stavamo aspettando solo una cosa: mentre Ashley gli stava facendo una rasatura alla Fleet Street l’host si ribella e tenta di ammazzare entrambi. Invece il colpo di scena: si spacca la testa da solo in modo da non permettere agli scienziati di analizzarla. Mamma mia che botta. In tutti i sensi.

E ora sono belini poco dolci gente. C’è come una coscienza comune ai robot che ribolle sotto la superficie, perciò la domanda è solo una: quando erutterà il vulcano?

P.s. se siete fan di Westworld, fate un salto dai nostri amici di Westworld HBO italia!

Article written by:

Edoardo Ferrarese

Folgorato sul Viale del Tramonto da Charles Foster Kane. Bene, ora che vi ho fatto vedere quanto ne so di cinema e vi starò già sulle balle, passiamo alle cagate: classe 1992, fagocito libri da quando sono nato. Con i film il feeling è più recente, ma non posso farne a meno, un po' come con la birra. Scrivere è l'unica cosa che so e amo fare. (Beh, poteva andare peggio. Poteva piovere).

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi