Trailer

Il trailer di Spider-Man: Far From Home, tra speculazioni e scimmie ballerine

Facciamo tutti in bel respiro. Di quelli profondi, quelli da psicologo. Perché dopo il trailer di Endgame ecco che ci arriva come un bel cazzottone sulla nuca pure quello di Spider-Man: Far From Home. Il nostro amichevole Tom Holland di quartiere è in gita in Europa e, ovviamente, succede di tutto.

Piccola premessa: è un po’ ridicolo che Spider-Man: Far From Home apra alla Fase 4 del MCU senza sapere come Spidey tornerà in vita durante Endgame. E, soprattutto, che il trailer dia tutto per assodato, quasi come se Endgame fosse già un lontano ricordo. Gestitela bene, vi prego.

Comunque, eccovi il trailer di Spider-Man: Far From Home.

Parliamone. Intanto spiegatemi due cose: perché fate uscire due trailer leggermente diversi tra Italia e America? Nel nostro non si poteva mettere lo sketch di “tutti vogliono sdraiarsi zia May”? E la seconda: basta mettere i teaser del trailer all’inizio. Avete battuto la testa contro lo spigolo del tavolo rincorrendo il vostro amico immaginario?

Che fatica. Analizziamo sto benedetto trailer di Spider-Man: Far From Home, dai.

Vi prego, non fatelo troppo teen drama. Vanno bene le interazioni scolaresche dei personaggi, però non deve sfociare in Dawson’s Creek. Al massimo li fate ubriacare una sera e poi Ganke/Ned abbraccia il cesso tutta la notte, quello mi sta bene. E BASTA CHIAMARLA “MJ”. Vi prego, davvero, non posso reggerla questa cosa. È un altro personaggio, punto.

E quindi anche Nick Fury ha trovato il vaccino anti-schiocco. Che fortunello. Però bene, il rapporto con Peter potrebbe essere perfetto, soprattutto se sfruttato come quello tra il Nick Fury dell’universo Ultimate e Miles Morales.

Il costume con quel nero sulle braccia è veramente splendido, poco da dire.

https://i0.wp.com/cdn.collider.com/wp-content/uploads/2019/01/spider-man-far-from-home-slice-600x200.jpg?resize=600%2C200

E pure l’altro, da Agente S.H.I.E.L.D che ricorda lo Spider-Man Noir. Mi frizza tutto il corpo in maniera stealth.

Ok, ora iniziano le speculazioni. Perché a primo impatto quei tre tizi con evidenti problemi all’epidermide potrebbero essere l’Uomo Sabbia, Molten e Hydro-Man, storiche nemesi dell’Arrampicamuri. Oppure gli Elementali, in questo caso (sempre seguendo i fumetti) Hellfire, Hydron e Magnum (mancherebbe giusto Zephyr, ma magari quelle nuvolone sono merito suo). Però giocarsi addirittura tre/quattro villain nello stesso film, più Mysterio e un Avvoltoio che aleggia sembra esagerato, vero Spider-Man 3? E se fosse tutto un piano di Mysterio?

https://consequenceofsound.files.wordpress.com/2019/01/jake.png?w=807

Dato il suo totale controllo sugli effetti speciali (e dato che sarebbe molto in linea con la controparte cartacea), potrebbe “creare” dei cattivi per farsi bello agli occhi del mondo sconfiggendoli. Peter quindi lo smaschera e giù botte. Bisogna capire se Mysterio è solo un essere umano o gli hanno dato qualche potere speciale (magari derivante da qualche forza aliena, una tecnologia Skrull che potremmo vedere in Captain Marvel). In quel caso sarebbe una gran bella lotta fra lui e Spidey, soprattutto se Mysterio scopiazza eroi già visti perché vuole la loro fama (tipo Iron Man, Strange e Thor).

E da TG Venezia è tutto, a voi studio.

Ecco, anche qui spendiamo due parole. Endgame segnerà un punto definitivo per il MCU, perciò aspettiamoci una sorta di retcon temporale. Qualcuno morirà inevitabilmente (ciao Steve, è stato bello) però fa strano che, se in Spider-Man: Far From Home la lotta con Thanos è appena stata vinta, qualcuno scopiazzi i poteri di gente morta. Vorrà dire che Tony, Thor e Strange sono salvi?

https://i2.wp.com/imgix.bustle.com/uploads/image/2019/1/15/7e55e778-3462-4b1f-8eef-1a68deac1b9d-screen-shot-2019-01-15-at-92057-am.png?ssl=1

Che bello speculare, se sbagli non ci perdi niente e se ci prendi ti senti come quando dalle macchinette scendono due merendine invece di una. Resta il fatto che l’hype è altissimo e ci si aspetta un filmone. Homecoming era il punto di partenza, ora vogliamo urlare davvero.

Article written by:

Edoardo Ferrarese

Folgorato sul Viale del Tramonto da Charles Foster Kane. Bene, ora che vi ho fatto vedere quanto ne so di cinema e vi starò già sulle balle, passiamo alle cagate: classe 1992, fagocito libri da quando sono nato. Con i film il feeling è più recente, ma non posso farne a meno, un po' come con la birra. Scrivere è l'unica cosa che so e amo fare. (Beh, poteva andare peggio. Poteva piovere).

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi